Autostima… allo specchio

Autostima… allo specchio

melaQuando si decide di acquistare una casa e si sceglie di chiedere un mutuo, il consulente della banca desidererà maggiori informazioni sull’immobile che si intende acquistare,  perché dovrà farne una STIMA.

In poche parole, la banca ha necessità di dare un VALORE alla casa che vuoi acquistare per poter calcolare l’ammontare del finanziamento.

La “perizia di stima” è proprio il calcolo del valore di un bene, effettuato in genere da un professionista esperto.

La stima è il valore che si dà.

Non si conosce l’esistenza di un professionista che esegua perizie di stima rivolte alle persone.  Immagina che strano potersi avvalere del “valutatore delle persone”…

A questo proposito mi permetto di pensare che invece sia un mestiere talmente diffuso che per farlo non si  viene nemmeno retribuiti.  I valutatori delle persone sono dappertutto!

Se osservi ed ascolti bene, puoi trovare schiere di persone intente a “giudicare”, a dare un voto, a “svalutare” la gente che gli sta intorno anche con piccole parole apparentemente insignificanti… ma orientate in modo molto preciso.

Hai notato come nel linguaggio comune, nelle piccole frasi che si sentono pronunciare, ci siano molti riferimenti al “valore” degli altri?

Quando esprimiamo un giudizio, una valutazione su altre persone (non ti è mai successo?) stiamo eseguendo una “stima”.

Una particolare variabile sul tema si ha quando questa valutazione è rivolta a noi stessi. Sembra di no, eppure la eseguiamo molto spesso, anche più volte al giorno. Sai bene che sto parlando dell’autostima.

Per capire il livello della nostra autostima è sufficiente farsi la domanda “quanto valgo io da 1 a 10?”.

La risposta è quello che noi percepiamo di noi stessi. La buona (o pessima) notizia è che “il mondo” non ci dà il medesimo valore… Spesso assegniamo a noi stessi un ottimo valore quando il mondo è intento a svalutarci, o viceversa accade di attribuirsi uno scarso valore quando il mondo  ce ne riconosce uno superiore.

Si dice che la scarsa autostima degli individui sia un problema diffuso della società moderna, perché a seconda del “valore” che le persone si danno, compiono (o non compiono!) azioni conseguenti e attuano comportamenti orientati alla conferma della loro visione di se stessi.

La cosa ancor più interessante è che per effetto del contagio collettivo la nostra autostima è molto evidente al mondo e si palesa nei nostri atteggiamenti, comportamenti, nelle parole che diciamo agli altri e non solo, perchè

chi utilizza un “vocabolario” con termini negativi tende ad utilizzarli anche quando parla con se stesso.

Gli strumenti per aumentare la tua autostima sono vari: alcuni orientati alla visione che hai di te stesso, con particolare attenzione all’utilizzo del linguaggio, altri sono legati alla visione dei tuoi valori, bisogni ed obiettivi… Spesso una scarsa autostima è dovuta al protrarsi di un comportamento abitudinario e non funzionale.

Esplorare queste dinamiche è un viaggio affascinante che porta a grandi soddisfazioni e nuove scoperte.

Altra buona notizia… considerato che la stima che il mondo ha di noi è fortemente condizionata dalla nostra autostima, impegnandoci nella conoscenza ed il miglioramento di noi stessi faremmo la metà dello sforzo, ottenendo entrambi i risultati…